1948 l'anno che ha cambiato la storia degli italiani eBook

Leggi il libro di 1948 l'anno che ha cambiato la storia degli italiani direttamente nel tuo browser. Scarica il libro di 1948 l'anno che ha cambiato la storia degli italiani in formato PDF sul tuo smartphone. E molto altro ancora su partyperilperu.it.

Partyperilperu.it 1948 l'anno che ha cambiato la storia degli italiani Image
Primo gennaio 1948 entra in vigore la Costituzione e inizia la nuova Italia democratica. "Fare un Quarantotto" significa fare una rivoluzione e quell'anno in Italia cambia tutto. Dodici mesi intensi. Le prime elezioni libere, dopo un'accesa campagna elettorale, vedono il trionfo della Democrazia Cristiana contro la Sinistra unita nel Fronte Popolare. Il mondo fa i conti con la guerra che si è appena lasciato alle spalle e già è diviso dalla "cortina di ferro" che passa anche per i confini orientali italiani e taglia Trieste. L'attentato a Togliatti e la vittoria di Gino Bartali al Tour che, racconta la leggenda, placa le tensioni e allontana il rischio di guerra civile. Dalla fame e la disperazione alla speranza della ricostruzione. L'Italia affronta il suo anno cruciale tra banditismo, processi clamorosi, omicidi nel bel mondo, criminali di guerra alla sbarra, miss e sport. È l'anno del Grande Torino e di Coppi che arriva sempre solo al traguardo, delle Olimpiadi di Londra, le prime della pace, e dell'oro di Consolini nel disco. Una storia di grandi protagonisti, sempre contrapposti: De Gasperi-Togliatti, Coppi-Bartali, Truman-Stalin... L'Italia di oggi è nata quell'anno.
NOME DEL FILE 1948 l'anno che ha cambiato la storia degli italiani.pdf
ISBN 9788863912869
DIMENSIONE 6,39 MB
DATA 2018

1992, l'anno che ha cambiato l'Italia ... Il 1992 è stato uno degli anni più neri della storia della Repubblica italiana: ... finiva il sistema politico-partitico nato nel dopoguerra e che ha governato il Paese dal 1948 sino a 1994, e nasceva una nuova politica.

Presentato a Mestre il libro "1948 l'anno che ha cambiato la storia degli italiani" Il "Quarantotto" di Edoardo Pittalis ci ricorda la nostra storia, quella di quando stavamo meglio, pur stando peggio.

LIBRI CORRELATI